2015 Israele

2015 Israele
Non c'è pace in Israele!

Dopo la seconda guerra mondiale il 29 novembre 1947 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato il 14 maggio 1948, alla scadenza del mandato britannico.

Tale ripartizione fu però osteggiata dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai paesi arabi. Dopo il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato stato ebraico, dando origine a una serie ininterrotta di conflitti arabo-israeliani. Accordi di pace e sui confini si sono inutilmente susseguiti. Oggi non esistono confini precisi. Nel corso dell'escalation del conflitto, rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori Palestinesi della Cisgiordania e della Striscia di Gaza  e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati. Lo stato Palestinese non è riconosciuto come tale da Israele e da altri paesi. La sovranità di Israele non è riconosciuta da molti stati arabi. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.     

Non c'è pace in Israele!

 

luoghi visitati:

Nazareth, Lago di Tiberiade, Akko, Gerusalemme, Mar Morto, Masada.

 

periodo:

giugno

 

km percorsi:

710

 

mezzo di trasporto:

pullman

           
            







foto album di viaggio:
Israele